Tags:
benessere

Acqua di Chia, una bevanda semplice, ma ricca di proprietà benefiche

L’acqua di Chia è una bevanda tradizionale del centro America, molto bevuta anche nel sud del Messico, e usata già in epoca antica da Maya e Aztechi, in grado di apportare al nostro organismo degli incredibili benefici. La fonte di nutrienti essenziali sono proprio i semi di chia, tanto speciali, in quanto ricchi di acidi grassi omega 3, che il nostro organismo non è in grado di produrre e che quindi devono essere “introdotti” tramite i cibi, di calcio e fosforo, essenziali per rinforzare le ossa, e di magnesio, per tenere a norma il proprio colesterolo.

semi di chia

Acqua di Chia

Vediamo, prima di tutto, come si prepara quest’acqua di Chia, una tra le ricette vegetariane più semplici da preparare, come avrete modo di constatare continuando nella lettura. Partiamo prima di tutto con gli ingredienti:

Ingredienti (per 4 bicchieri circa)

  • 1 cucchiaio raso di semi di chia
  • Il succo spremuto di due limoni di grandi dimensioni
  • 2 cucchiai di sciroppo d’agave
  • 1 litro d’acqua naturale

La preparazione

Versare in una coppa 1/4 di acqua naturale, lasciandovi in ammollo per almeno un’ora i semi di Chia, mescolando di tanto in tanto. In una caraffa versare la restante quantità d’acqua, aggiungendovi il succo dei limoni e lo sciroppo d’agave. Fate attenzione a non far cadere i semi del limoni all’interno di questa “limonata”. Trascorsi circa 60 minuti – a quel punto i semi dovrebbero essere sufficientemente macerati, uniamo i semi alla soluzione della caraffa, mescolando bene per un paio di minuti. Conservare in frigo per circa 2 o 3 ore prima di consumare.

Il consiglio: prima di ripartire la nostra acqua di Chia in differenti bicchieri, rimuovere i semi con un cucchiaio, per poi ripartirli omogeneamente nei diversi bicchieri. I semi devono essere masticati ed assaporati, per gustare al meglio la consistenza gelatinosa che li contraddistingue. E proprio in questo modo è possibile ottenere tutti quei benefici che questi semi possono apportare. Diffidate da chi vi consiglia di rimuovere i semi prima di consumare la bevanda.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi